Home » Salsa di pomodoro alla manta salentina

Salsa di pomodoro alla manta salentina

Salsa di pomodoro alla manta salentina

 

Salsa di pomodoro alla manta salentina, tutto quello che occorre sapere per fare la passata per l’inverno, buona e genuina.

Questo è il momento giusto per fare la salsa di pomodoro, nel mese di Luglio e Agosto, quando i pomodori coltivati in piena terra, sono maturati dal sole.

I contadini lo sanno bene, quando i pomodori sono maturi, non si può aspettare, se lasciati troppo tempo sulle piante o anche raccolti in cassette, in pochi giorni marciscono quindi è il tempo di preparare tutto l’occorrente.

Oggi vi porto a fare un viaggio in una campagna salentina dove i miei genitori, con l’aiuto dei figli, portano avanti questa tradizione che verrà tramandata anche a noi perchè la bontà della salsa fatta in casa con i pomodori raccolti nell’orto, vale tutta la fatica che occorre per arrivare alle bottiglie finali.

Salsa di pomodoro alla manta salentina: come si fa

salsa di pomodoro salentina alla manta

Partiamo dall’inizio: nel mese di Febbraio si interrano i semi di pomodoro opportunamente selezionati dalla mamma, raccogliendo a parte i primi frutti delle piante.

Una volta tagliati i pomodori, si estraggono i semi, si inseriscono in un colino e si lavano poi si fanno asciugare all’aria fino a farli seccare, una volta seccati si inseriscono in un vasetto di vetro con data e contenuto.

Nel mese di Marzo/Aprile a seconda delle temperature, si piantono i pomodori, successivamente devono essere tenuti liberi dalle erbacce.

Quando i pomodori sono maturi, si raccolgono e si mettono a riposare qualche giorno nelle cassette e intanto si prepara l’occorrente per fare la salsa alla manta.

Tutto l’occorrente per fare la salsa alla manta

Ci sono 2 metodi per sterilizzare le bottiglie di salsa, uno è quello di versare la salsa nelle bottiglie (o vasetti) dopo averla passata e successivamente vengono fatte bollire le bottiglie nei pentoloni appositi.

Il secondo metodo, detto alla manta, consiste invece nel bollire la salsa nei pentoloni, versarla nelle bottiglie ancora bollente (mentre bolle) e una volta chiuse le bottiglie vengono inserite in cassette di legno o di cartone spesso avvolte in grandi coperte vecchie di lana o altro materiale.

In questo modo la salsa nelle bottiglie si raffredda molto lentamente e si sterilizza, dopo alcuni giorni, quando si saranno completamente raffreddate, si tirano fuori e si sistemano in cassette da portare nelle dispense.

Dopo questa premessa ecco l’elenco del materiale che occorre per fare la salsa di pomodoro alla manta salentina.

  • Pomodori coltivati bio di vari tipi: datterini, san marzano, tondi piccoli e grossi.
  • Cipolla bianca, o rossa.
  • Basilico fresco.
  • Sale grosso.
  • Schiumarola grande.
  • Macchina passa pomodori.
  • Fornello e padelloni.
  • Bottiglie o vasetti di vetro.
  • Tappi.
  • Imbuto.
  • Contenitori di plastica.
  • Macchinetta chiudi bottiglie.
  • Grandi scatole di cartone pesante e ben sostenuto.
  • Vecchie coperte o plaid.

Il giorno prima

Si lavano bene le bottiglie con pochissimo detersivo e si mettono a scolare a testa in giù nelle cassette.

Si scelgono i pomodori togliendo il peduncolo e quelli che sono ammaccati o con qualche difetto.

Si prepara il fornellone e i pentoloni.

come fare la salsa di pomodoro alla manta

Ed ora se ti ho incuriosito, ti lascio al video di come si fa la salsa alla manta nel salento di mia sorella, io ci sono ma sto dietro al cellulare a riprendere, buona visione 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *