orto

origano selvatico: come e quando raccogliere

 

origano selvatico come e quando raccogliere

l’origano selvatico è una pianta aromatica profumatissima che nasce spontanea sulle colline, nei campi incolti, lungo le marine e sulle montagne, appartiene alla famiglia delle Labiate in latino si chiama Origanum vulgare da non confondersi con la maggiorana anche se appartiene alla stessa famiglia

qui nel Salento l’origano selvatico si usa sopratutto sulla frisa con il pomodoro, nelle insalate e sulla pizza margherita, ha un profumo intenso ed inebriante che per noi salentini è come dire “estate”

come e quando si raccoglie l’origano selvatico?

come coltivare l'origano in vaso

dipende dalla fioritura, qui nel sud, raccogliamo l’origano selvatico in estate dalla fine di giugno fino a settembre, il momento migliore è al mattino presto oppure al tramonto

si raccolgono solo le piante in piena fioritura, questo è il momento migliore per avere l’aroma più intenso, non si devono estirpare le piante ma solo tagliare i rami lasciando la parte della radice nel terreno, l’anno successivo le piante di origano selvatico saranno di nuovo pronte ad essere raccolte

dopo la raccolta, i rami di origano selvatico si riuniscono in mazzetti e si stringono con una corda sottile, si appendono i mazzetti a seccare all’ombra e all’aria, di notte si ritirano, a meno che non si trovano sotto ad una veranda al coperto

quando l’origano selvatico è secco ma ancora verde (se diventa marrone vuol dire che ha preso umidità e poi riseccato) si stritola tra le mani e per fare questo è bene munirsi di un grande contenitore per non perdere la spezia preziosa

si tolgono i vari ramettini che sono caduti fino a far rimanere solo le sommità fiorite e le foglie tritate, si conserva in vasetti di vetro ben chiusi

leggi anche  coltivare la menta in vaso e in giardino

come coltivare l’origano selvatico in vaso e in giardino

vuoi coltivare l’origano selvatico in vaso o in giardino? bene devi sapere alcune cose

  • coltivare l’origano in vaso significa doverlo innaffiare per poter vegetare e l’aroma non è come quello selvatico ma molto meno intenso
  • se invece vuoi coltivare l’origano in giardino il discorso cambia, l’aroma sarà quasi come quello selvatico
  • per seminare in giardino io uso un espediente facilissimo, scelgo un angolo dove non pianterò niente e ci butto l’intero mazzetto rimasto dopo aver tolto l’origano, dopo qualche mese si vedono le piantine che però rimangono piccole, l’anno successivo le piante saranno pronte per essere raccolte
  • perciò per coltivare l’origano selvaggio in vaso procurati dell’origano raccolto a mano e seminalo nel vaso copri con un pò di terra e innaffia almeno fino a quando la pianta non sarà abbastanza grande

altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *