Home » Marmellata di amarene fatta in casa ricetta (confettura)

Marmellata di amarene fatta in casa ricetta (confettura)

marmellata di amarene fatta in casa ricetta

La marmellata di amarene fatta in casa è una confettura golosa ma non tanto dolce quanto quella di ciliegie, ottima per la colazione da spalmare sul pane o sulle fette biscottate e per farcire le crostate.

Con le amarene oltre alla marmellata si possono fare le amrene sotto spirito, lo sciroppo, le amarene sciroppate e anche il liquore.

Le amarene chiamate anche viscole, sono ricche di potassio, calcio, ferro, vitamina A e C e fibra alimentare e sono poco caloriche, non sono molto apprezzate come frutta fresca per via del sapore aspro.

Fino a pochi decenni fa era molto famoso il succo d’amarena sciroppato con cui si preparavano ottime bibite rinfrescanti insieme a quello di menta e orzata.

Bastava allungare un pò di succo di amarene con acqua e ghiaccio per avere una bibita deliziosa oppure fare dei golosi ghiaccioli o granite, oggi purtroppo, questi prodotti freschi e genuini sono stati sostituiti dalle bibite industriali.

Marmellata di amarene fatta in casa: ingredienti

marmellata di amarene ingredienti

  • 2 kg di amarene mature al punto giusto, non ammaccate e sane e già prive del nocciolo
  • 1 kg di zucchero
  • 1 limone

Marmellata di amarene fatta in casa ricetta con pezzettoni

  • Togliere il picciolo e lavare le amarene in acqua fredda, sgocciolarle e metterle ad asciugarle su un canovaccio pulito.
  • Snocciolarle e pesare 1 kg di polpa, se sono di più aumentate la dose di zucchero sempre al 50% rispetto alla polpa e aumentare il succo di limone.
  • Disporre in una pentola a doppio fondo e capiente, le amarene a strati alternati con lo zucchero, il succo di limone filtrato e la buccia (solo la parte gialla) tritata e lasciare a riposare in frigo per almeno 2 ore.
  • Cuocere ora il composto di amarene per 30 minuti mescolando spesso e schiumando quando necessario.
  • Fare la prova versando un cucchiaino di marmellata sul piattino, far raffreddare qualche secondo e poi inclinare il piattino, se scende a fatica, è pronta.
  • Spegnere il fuoco e invasare ancora bollente  la marmellata di amarene nei vasetti sterilizzati, chiuderli bene con tappi nuovi.
  • Capovolgere i vasetti per far sterilizzare anche i tappi e per fare il sottovuoto.
  • Quando i vasetti saranno completamente raffreddati, etichettare con data e anno e sistemare nella dispensa e comunque in un luogo fresco e al buio.

Leggi anche → Come fare la marmellata di Lamponi

Marmellata di amarene: ricetta morbida e vellutata

Gli ingredienti sono uguali, cuocere prima per circa 20 minuti e passare il composto nel passaverdure a fori piccoli poi rimettere il composto a bollire per altri 15 minuti e proseguire come per la ricetta descritta sopra.

In alternativa si può passare metà composto e l’altra metà lasciarla a pezzettoni per una marmellata di amarene morbida e vellutata ma rustica.

Marmellata di amarene senza zuccheri aggiunti

La confettura di amarene si può preparare anche senza zuccheri aggiunti sfruttando la pectina che contiene la frutta stessa, in questo modo la marmellata sarà piuttosto aspra ma se non vi piace il gusto dolce oppure non potete assumere zuccheri, è perfetta.

Se invece non volete assumere zuccheri ma il gusto aspro non fa per voi potete sostituire lo zucchero con la stevia cristallizzata, con 30 gr per ogni 500 gr di amarene già snocciolate.

Ingredienti per la marmellata di amarene senza zuccheri aggiunti

  • 1 kg di amarene mature
  • 2 mele
  • 1 limone
  • mezzo bicchiere d’acqua

1) Lavare bene le amarene, togliere i piccioli e i noccioli.

2) Tagliare le mele a metà, togliere il torsolo centrale ma non la buccia, tagliare a fette e poi a quadratini.

3) Estrarre e filtrare il succo del limone e tritare la buccia (solo la parte gialla)

4) Versare le amarene in una capiente pentola dai bordi alti e a doppio fondo, aggiungere la mela a quadratini, il succo e la buccia del limone.

5) Cuocere a fuoco vivace mescolando spesso per almeno 30 minuti, spegnere il fuoco e passare la confettura nel passaverdure a fori stretti.

6) Rimettere a cuocere la marmellata di amarene senza zuccheri aggiunti per altri 15 minuti e poi fare la prova del piattino inclinato, se è pronta invasare subito nei vasetti sterilizzati.

7) Tappare e capovolgere per far fare il sottovuoto e sterilizzare anche i tappi, lasciare così per circa 15 minuti poi capovolgere sul dritto.

Questa ricetta non si può definire una marmellata o confettura perchè manca lo zucchero che fa da conservante, piuttosto si può definire una composta di amarene e di conseguenza non si conserva tanto a lungo, consiglio di sterilizzare i vasetti prima vuoti e poi pieni per almeno 20 minuti dopo che inizia il bollore oppure l’alternativa è di farne poca e di tenerla in frigo e di utilizzarla il prima possibile sopratutto dopo aver aperto il vasetto.

Altre ricette di marmellata fatta in casa

Marmellata di albicocche fatta in casa

Marmellata di ribes fatta in casa

Marmellata di mirtilli fatta in casa

Marmellata di fragole fatta in casa

Marmellata di more ricetta

Marmellata di fichi fatta in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »