varie

Lampascioni sott’olio ricetta pugliese

lampascioni sott'olio ricetta salentina

I lampascioni sott’olio sono una prelibatezza della tradizione pugliese, ecco la ricetta per conservarli facilmente.

Lessati e conditi con olio, aceto e pepe, sono insieme alla massa, uno dei piatti tradizionali che si preparano nel giorno di San Giuseppe.

Appartengono al genere dei Muscari, i lampascioni chiamati anche cipollaccio, giaginto col pennacchio, lambascune sono delle piante spontanee di cui si utilizza a scopo alimentare, il bulbo.

Lampascioni: proprietà nutritive

I lampascioni sono molto ricchi di sali minerali, vitamine, fibre solubili e acqua, i lampascioni sono depurativi e diuretici come le cipolle.

Questi piccoli cipollotti selvaggi erano conosciuti già dagli antichi Greci, ed è stato un alimento che i contadini usavano spesso in periodi di carestia.

Come si raccolgono i lampascioni selvatici

Fino a qualche decennio fa, qui in salento tutte le famiglie andavano nei campi incolti per trovare ed estirpare con la zappetta i bulbi dei lampascioni.

Individuarli è facile, i fiori dei lampascioni sono inconfondibili, dal colore viola ma per arrivare a prendere il bulbo si deve zappettare un pochino la terra intorno alla pianta altrimenti se si tira si rischia di spezzare lo stelo.

ATTENZIONE!!! si raccomanda sempre di raccogliere i lampascioni ben identificati dalla pianta e dal fiore, per chi non è esperto ci si può confondere con altri bulbi velenosi simili, meglio comprarli!

Oggi i lampascioni vengono coltivati dai contadini e venduti nei mercati paesani e anche nei negozi di alimentari, di solito si preparano in occasione della festa di San Giuseppe e vengono preparati insieme alla massa.

Ed è proprio nel periodo di Marzo/Aprile che si conservano i lampascioni sott’olio e sott’aceto.

Vuoi sapere come fare i lampascioni sott’olio? leggi la ricetta

I lampascioni sott’olio sono apprezzati e preparati in tutta la Puglia, anche se ogni provincia ha la sua ricetta tradizionale, il procedimento è uguale, ecco cosa ti serve:

  • 2/3 kg di lampascioni freschi medio piccoli
  • 1 litro di aceto di vino bianco
  • olio d’oliva extra vergine pugliese
  • foglioline di menta fresca
  • 2 spicchi d’aglio
  • pepe nero in granuli
  • peperoncino piccante
  • sale grosso

Come si puliscono i lampascioni?

Pulire i lampascioni togliendo il terriccio che li ricopre, il tallo superiore e le foglie esterne scure, fare un taglio a croce per circa la metà del bulbo senza romperlo.

Lampascioni sott’olio: procedimento

  • Lavateli e risciacquateli più di una volta
  • Metteteli in una grande bacinella con acqua fresca e lasciateli in amollo per almeno una giornata per far perdere una parte del sapore amarognolo.
  • Ponete sul fuoco una capiente pentola con 1 litro di acqua, 1 litro di aceto bianco e una manciata di sale.
  • Cuocete i lampascioni per qualche minuto ma controllate la cottura perchè devono rimanere sodi.
  • Scolateli e lasciateli raffreddare completamente, metteteli nei vasi e copriteli d’olio, aggiungete gli aromi; menta, lo spicchio d’aglio a rondelle, pepe nero in grani e peperoncino piccante a pezzettini.
  • Fate sempre molta attenzione affinchè i lampascioni siano completamente coperti d’olio, lasciate i vasetti socchiusi per una notte, poi al mattino seguente controllate il livello dell’olio, se necessario aggiungetene ancora e poi chiudete i vasetti con tappi nuovi.
Come conservare i lampascioni sott’olio?

Prima di consumare i lampascioni sott’olio dovete farli riposare per alcuni mesi, si conservano nella dispensa di casa lontano da fonti di calore e dall’umidità.

Ricetta per fare i lampascioni sott’aceto

Il procedimento è uguale per fare i lampascioni sott’olio con l’unica differenza che al posto dell’olio si versa nei vasetti l’aceto bianco.

Come si coltivano i lampascioni?

La coltivazione dei lampascioni avviene per semina, nel periodo tra agosto e settembre si raccolgono i semi maturi e si spargono direttamente nel terreno in pieno autunno.

Lampascioni: controindicazioni

I lampascioni possono essere paragonati ai fagioli perchè provocano problemi di meteorismo nell’intestino se mangiati in grandi quantità oppure se si è già predisposti.

Si possono consumare anche subito i lampascioni lessi in insalata con un procedimento leggermente differente e altre buonissime ricette.

altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *