Insalata di patate salentina: ricetta estiva

insalata di patate salentina

Insalata di patate salentina, ricetta estiva tradizionale con patate lesse, pomodori, capperi, e cucummarazzi, primo piatto leggero, stuzzicante buonissimo.

Buona, fresca e stuzzicante, l’insalata di patate salentina è un piatto della tradizione che non manca mai in nessuna tavola.

La vera insalata tradizionale salentina ha bisogno proprio di ingredienti freschi e coltivati sul posto per essere buona e profumata d’estate, gli ingredienti sono:

  • Le patate a pasta gialla coltivate nella terra rossa.
  • I pomodori piccinni, piccoli e succosi, profumati con tanto succo e semi gustosi.
  • Le olive nere o verdi in salamoia, raccolte e messe sotto sale ogni autunno.
  • I capperi selvatici raccolti nelle campagne oppure sulle marine rocciose a picco sul mare, piccoli e preziosi.
  • L’origano selvatico che cresce spontaneo nei campi incolti, e sulle marine rocciose.
  • La cipolla fresca di stagione con un gusto particolarmente dolce e profumato.
  • I cucummarazzi o spuredde, dei vegetali che ricordano solo nella forma i cetrioli ma che sono completamente diversi, si coltivano solo in puglia.
  • La menta profumata e fresca appena raccolta nel giardino o nel vaso di casa.
  • E poi semplicemente il tutto condito semplicemente con acqua e sale.

Ricetta dell’insalata di patate salentina

Ecco perchè l’insalata di patate salentina estiva si può fare solo in estate quando si trovano tutti questi ingredienti freschi.

Vediamo ora il procedimento per fare la ricetta tradizionale:

Le patate si devono lessare il giorno prima oppure la mattina per la cena, devono cuocere fino a quando i rembi di una forchetta entrano facilmente nelle patate.

Si lasciano per un pò nella pentola con l’acqua di cottura e il coperchio chiuso poi si scola l’acqua e si lasciano raffreddare completamente prima di mettere in frigo.

Preparazione dell’insalata di patate salentina

  • Sbucciare le patate togliendo la pelle, le patate a pasta gialla sono molto facili da sbucciare, si riconoscono anche per questo.
  • Tagliare le patate a quadrotti o a fette in una ciotola di vetro o ceramica (non di plastica)
  • Togliere il pendulo o picciolo, lavare e tagliare a in 4 spicchi direttamente nella ciotola.
  • Pulire e affettare molto finemente la cipolla.
  • Lavare e sbucciare i cucummarazzi e tagliarli in 4 parti e poi a fette di mezzo cm circa, ( i semi se sono teneri sono molto buoni e non vanno tolti)
  • Aggiungere i capperi dissalati (vanno bene anche sott’aceto)
  • Sgoccioalre le olive nere o verdi pugliesi in salamoia e aggiungerle all’insalata
  • Condire l’insalata con olio d’oliva, sale quanto basta, mezzo bicchiere d’acqua, poco aceto di vino rosso, origano e foglioline di menta.
  • Aggiungere i peperoncini piccanti sott’olio oppure freschi

Come puoi vedere in questa ricetta, come per la maggior parte delle ricette salentine, non ci sono le quantità degli ingredienti, qui nel salento ci regoliamo “ad occhio”

Conservazione

L’insalata di patate salentina si conserva in frigo per poco tempo, massimo 1 giorno, meglio non farne in eccesso e tenere in frigo le patate lesse con la buccia che si mantengono per 3-4 giorni.

E’ buonissima appena fatta oppure da prepare in anticipo di qulache ora e gustarla fredda nelle calde giornate afose estive da accompagnare con un secondo fresco e leggero come mozzarella o formaggio fresco.

Se invece vi trovate in Salento e volete gustare l’insalta di patate come vuole la tradizione, vi consiglio di mangiarla insieme ai peperoni friggitelli fritti e con le frise di grano o di orzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *