giardino

Hippeastrum come piantare e curare

Hippeastrum come coltivare

Coltivare gli Hippeastrum, come piantare, curare e conservare i bulbi, scopri quanto è facile coltivare questi stupefacenti fiori giganti.

Gli Hippeastrum, sono una varietà di piante da fiore simili ai gigli ma molto più grandi e spettacolari da non confondersi con gli Amarylli.

Gli ibridi di questi meravigliosi fiori variano dal bianco crema al rosa fino al rosso scuro, fioriscono in inverno o a primavera a secondo della varietà.

Su ogni stelo ci possono essere fino a 5-6 fiori, dopo rimangono delle foglie lunghe e molto ornamentali fino alla fine dell’estate quando seccano.

Hippeastrum concimazione

Hippeastrum e Amarylli sono la stessa cosa?

Incredibile a dirsi ma pare proprio di no, e dire che tanti anni ho comprato questi fiori e sulla confezione c’era scritto Amarylli!

Sembra che tutta la confusione sia dovuta ad uno sbaglio di classificazione ma vediamo la differenza tra le 2 specie.

L’Amaryllis è una pianta di origine sudafricana, fiorisce in estate ed ha grandi fiori rosa molto profumati, quando fiorisce la pianta non ha foglie, ama il sole e soffre il freddo.

L’Hippeastrum è una pianta bulbosa che fiorisce da primavera, può essere coltivata anche in casa ed ha dei meravigliosi fiori enormi in vari colori.

La coltivazione è molto facile, ha delle bellissime foglie lunghe verde brillante, e preferisce la coltivazione in vaso.

Infatti io una volta ho piantato 3 in piena terra pensando di fare una cosa buona e invece ho perso tutto.

Coltivare l’Hippeastrum

Gli Hippeastrum fioriscono una sola volta all’anno, quando la pianta è seccata si devono tagliare le foglie e decidere se lasciare il bulbo nel vaso, oppure toglierlo e conservare in un luogo riparato e asciutto.

Se il bulbo è lasciato in vaso, si moltiplica e vicino alla pianta grande, l’anno successivo nasceranno delle piante più piccole che poi diventeranno grandi.

Se abiti nel sud d’Italia puoi lasciare i vasi con i bulbi all’aperto, in caso contrario se vivi in un posto dove l’inverno è molto freddo meglio spostare i vasi in un luogo riparato.

I bulbi degli Hippeastrum devono essere piantati fino a metà della loro lunghezza nella terra, se interrate completamente il bulbo non nasceranno fiori ma solo foglie.

hippeastrum bianchi cremisi

Hippeastrum: terriccio ed esposizione

Il terriccio adatto deve essere soffice e ben drenato, appena interrato il bulbo si deve mettere il vaso in un luogo caldo e soleggiato, innafiate con regolarità.

Quando vedrete il bocciolo dei fiori aumentate le innaffiature e posizionate il vaso in un luogo luminoso ma non sotto il sole diretto.

Per aumentare il periodo di fioritura mettete il vaso in luogo più fresco.

Amaryllis o hippeastrum

Come curare gli Hippeastrum

Quando i fiori saranno appassiti, tagliateli, per evitare la formazione dei semi e consentire la maturazione del bulbo, non tagliate gli steli fino a quando saranno competamente secchi.

Infatti le foglie e gli steli porteranno nutrimento al bulbo e questi cresceranno di 1-2 cm all’anno con fiori sempre più grandi.

A fine estate, diminuite progressivamente le innafiature, fino a cessare completamente, poi aspettate che foglie e stelo siano completamente secchi e poi tagliatele.

Alla fine dell’inverno prima che ricomincia il ciclo vitale, potete trapiantare i bulbi in un vaso più grande se è necessario.

come piantare gli hippeastrum

 come e quando concimare

La concimazione degli Hippeastrum può essere effettuata durante tutto il corso della vegetazione fino alla fioritura.

E’ bene usare un concime liquido per piante da fiore da diluire nell’acqua delle innafiature, fate attenzione a non versarlo sulle foglie.

Il concime, oltre a garantire nutrimento alla pianta e una fioritura incredibile, serve anche a nutrire il bulbo.

conservare i bulbi di hippeastrum

Come riprodurre l’Hippeastrum

La riproduzione dell’Hippeastrum può essere fatta staccando i piccoli bulbi che si sono formati intorno al bulbo principale.

Questa operazione deve essere effettuata quando i bulbi non sono in vegetazione, piantare i piccoli bulbi in un altro vaso coperti per metà di terra.

Il primo anno i piccoli bulbi non fioriranno, nasceranno solo le foglie, che serviranno per far crescere il bulbo, quindi date le stesse cure come descritto sopra.

Curiosità

Il nome Hippeastrum è di origine Greca e significa hippeus (cavaliere) e astron (stella), gli fu attribuito dal botanico inglese, il reverendo William Herbert perchè il fiore somiglia alla stella del cavaliere, un’antica arma del medioevo.

Ho iniziato a scrivere l’articolo parlando degli Amarylli, ed ho finito scoprendo che questo nome che ho usato per tanti anni per i miei fiori non è quello giuto.

La prima sorpresa infatti l’ho avuta quando ho cercato sull’enciclopedia dei fiori il nome Amarylli e non l’ho trovato.

Alla fine del post ho capito la differenza tra le 2 varietà ma ho deciso di continuare a chiamarli Amarylli 😀

altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *