come fare una ghirlanda di rami secchi

Ghirlande di rami secchi intrecciati fai da te

Ghirlande di rami secchi fai da te

Ghirlande di rami secchi fai da te per decorazioni natalizie, autunnali, di primavera e pasquali a costo zero, come realizzarle facilmente e quali sono le piante adatte.

L’autunno è la stagione ideale per raccogliere i rami secchi e fare le ghirlande intrecciate da decorare in tanti modi creativi, adatte ad ogni stagione.

Le ghirlande si possono lasciare naturali oppure colorare di bianco con colori acrilici spray e creare decorazioni fuori porta e non solo per Natale, Pasqua, oppure realizzare ghirlande di primavera e autunnali.

Ghirlande di rami secchi fai da te

In questo periodo basta passeggiare per i boschi e i campi incolti per trovare lunghi rami secchi adatti a creare ghirlande, le mie le ho realizzate con i lunghi rami secchi della vite americana, ho scelto i rami più giovani non troppo grossi, per essere facilmente piegati senza rompersi.

Ma ci sono altri tipi di piante adatte per creare ghirlande di rami secchi, l’edera ad esempio è una pianta dai lunghi rami reperibile un pò ovunque, oppure si possono usare i rami di piante rampicanti non spinose come il gelsomino.

Le ghirlande devono essere fatte con i rami ancora verdi, quando si piegano facilmente senza rompersi, quindi si tagliano i rami con una cesoia, si tolgono le foglie ma non i viticci che una volta secchi sono molto decorativi.

Ghirlande fai da te con rami di vite americana o edera

  • Rami verdi di vite americana o edera
  • Filo di metallo sottile.
  • Cesoie e pinze
  • Fogli di giornale.

ghirlanda di rami secchi vite americana

  1. Raduna tutto il materiale necessario e apri i giornali sul tavolo oppure a terra.
  2. Inizia a creare dei cerchi con i rami avvolgendoli su se stessi.
  3. Ogni volta che finisce un ramo, inserisci il capo negli altri rami e bloccalo con il filo di metallo.
  4. Riparti con altri rami dal punto dove hai finito il precedente.

ghirlande di rami secchi fai da te

Ora intreccia altri rami intorno alla ghirlanda, in diagonale e poi al contrario per bloccare bene i rami, lascia riposare in posto asciutto fino a quando la ghirlanda è secca e pronta per essere decorata.

Come fare a intrecciare i rami secchi

A volte succede che i rami sono già secchi quando si tagliano, oppure hai tagliato i rami e poi non hai potuto realizzare subito le ghirlande ma si sa che quando sono secchi i rami si rompono invece di piegarsi.

Il rimedio c’è ed anche antico, basta immergere i rami secchi in una grande bacinella piena di acqua e lasciarli a mollo per un giorno e una notte, in questo modo i rami secchi si reidratano e si possono piegare facilmente.

Come decorare le ghirlande

Come già detto prima, le ghirlande si possono decorare naturali oppure colorarle con acrilici spray. A questo punto puoi scatenare la fantasia

  • Con foglie secche o pigne per decorazioni autunnali a costo zero
  • Usando foglie di edera o agrifoglio e nastro di yuta per decorazioni natalizie con poca spesa
  • Con fiori secchi o sintetici e fiocchi colorati per decorazioni di primavera
  • Con ovetti e girasoli finti per decorazioni pasquali

Lascia un commento