Home » Fiori secchi pressati: come essiccare-cosa fare

Fiori secchi pressati: come essiccare-cosa fare

fiori secchi pressati come essiccare

Fiori secchi pressati: come essiccare con la pressa e con i libri, quali fiori scegliere, come conservare e cosa realizzare.

Esistono vari metodi e tecniche per essicare i fiori pressati e per lo scopo si può utilizzare una pressa professionale o fatta a mano, oppure dei libri.

I fiori si devono raccogliere in momenti particolari della giornata e con un tempo favorevole, non ci deve essere umidità, quindi non si devono raccogliere ne di mattina presto e nemmeno nel tardo pommerigio, si devono evitare le giornate con vento di scirocco, l’ideale è il tempo secco ma senza troppo vento, quindi il momento ideale è il pommerigio nelle giornate asciutte di tramontana.

I fiori più indicati ad essere pressati ed essicati facilmente sono quelli con le corolle piatte e singole come le marghite, ma in realtà tutti possono essere pressati in un modo o nell’altro con un pò di fantasia.

Fiori secchi pressati: come essiccare

pressa per essiccare i fiori
Un tipo di pressa per essiccare i fiori

Per pressare pochi fiori basta un libro, per pressare tantissimi fiori, meglio una pressa.

Una pressa manuale è composta da 2 rettangoli di legno fissati da viti lunghe ai lati, rondelle dei bulloni ad aletta.

La pressa fai da te si può realizzare facilmente ed utilizzare al posto di quella professionale che costa molto di più.

Servono anche dei fogli di carta velina o carta assorbente liscia e dei fogli di cartoncino ondulato.

Dopo aver raccolto i fiori ecco come sistemarli nella pressa manuale:

  • Posizionare un foglio di cartone ondulato sul primo pezzo di legno.
  • Posizionare sul cartone un foglio di carta assorbente e uno di carta velina
  • Sistemare sulla carta velina i fiori uno vicino all’altro ma senza sovrapporli.
  • Coprire con un altro foglio di carta velina, un foglio di carta assorbente e un foglio di cartone ondulato.
  • Ripetere lo stesso procedimento con altri fogli di cartone e altri fiori.
  • Dopo aver inserito tutti i cartoni, inserire il secondo pezzo di legno e avvitare le viti ad aletta senza stringere ne troppo e ne poco.
  • Ogni giorno, per i primi 4-5 giorni, si devono sostituire i fogli di carta assorbente esterni ma non si devono toccare i fogli di carta velina dove ci sono i fiori perchè sono ancora molto delicati e fragili.
  • Successivamente si possono sostituire ogni 3 giorni circa, a seconda dell’umidità rilasciata dai fiori.
  • Ogni volta che si sostituiscono i fogli esterni, si devono stringere le viti della pressa fino a quando non girano più.
  • Ci vorrànno dai 15 ai 30 giorni, in base allo spessore, per far essiccare completamente i fiori pressati ma si può accellerare il processo posizionando la pressa fuori sotto al sole nella bella stagione o sui termosifoni in inverno, il tempo necessario in questi casi sarà dimezzato.
  • I fiori devono essere pressati e seccati al più presto dopo la raccolta perchè la velocità influisce sui colori, quindi andate a raccoglierli solo quando siete sicuri che avete il tempo necessario a selezionare e sistemare i fiori nella pressa.

Come pressare i fiori molto voluminosi

come pressare fiori molto voluminosi

Per essiccare correttamente i fiori molto voluminosi, si possono tagliare a metà nel senso della lunghezza, questo metodo serve per i boccioli di rose o fiori come i narcisi.

Le rose, le peonie e le dalie, che hanno molti petali con corolla doppia, si possono pressare così come sono a patto di inserirli tutti dello stesso tipo per non creare scalature diverse tra i vari pezzi, im questo caso i fiori essiccheranno in modi strani e fantasiosi.

In alternativa si possono staccare tutti i petali, lasciando integra la parte centrale con il calice e i sepali e pressare i petali separati.

Successivamente si possono ricomporre i fiori oppure utilizzare i singoli petali per costruire altri tipi di fiori originali e di fantasia.

Come pressare i fiori nei libri

pressare i fiori nei libri tecnica

E’ il metodo più semplice e facile da fare, anche per pressare i fiori nei libri, occorre inserirli tra due fogli di carta velina che poi vanno posizionati tra 2 fogli di carta assorbene senza trama.

Una volta chiuso il libro si deve mettere sotto ad un peso, un mattone o altro e cambiare i fogli esterni di carta assorbente ogni giorno per almeno 3-4 giorni, successivamente ogni settimana, lasciare almeno 1 mese ad essiccare bene.

Per velocizzare l’essiccazione si può mettere il libro sul termosifone o passare il ferro da stiro a secco senza vapore sui fogli di carta assorbente senza mai togliere dalla carta velina.

Dove conservare i fiori pressati

fiori pressati dove conservare

I fiori pressati devono essere conservati divisi per categorie, dimensioni e colori, in scatole di cartone suddivisi da fogli di carta velina e poi riposti in un luogo asciutto per scongiurare l’insorgere di muffe.

Cosa creare con i fiori secchi pressati

I fiori pressati possono essere utilizzati in tanti modi creativi, eccone alcuni:

  •  Biglietti di auguri o inviti
  • Quadri
  • Vassoi
  • Erbari
  • Candele
  • Decoupage
  • Segnaposto
  • Carta fatta a mano
  • Gioielli
  • Agende
  • Quaderni
  • Diari
  • Segnalibri

Come incollare i fiori secchi pressati

La colla vinilica è la migliore colla per incollare i fiori secchi, una volta asciutta è completamente trasparente, si deve applicare a gocce sotto ai fiori aiutandosi con uno stuzzicadenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *