Cosa vedere a Otranto: 20 luoghi da non perdere

Cosa vedere a otranto-

In questa guida scopri cosa vedere a Otranto, la città dei Santi Martiri, immergiti nella natura incontaminata delle spiaggie, rilassati per le vie del centro storico in un percorso di storia, arte e cultura salentina.

Cosa vedere a Otranto: la città dei Santi Martiri

Otranto è una piccola cittadina che dista 20 km circa da Lecce, 58 km da Santa Maria di Leuca, 45 km da Gallipoli e 8 km circa da Santa Cesarea Terme e 20 circa da Castro.

Situato sulla costa adriatica della penisola salentina, è il comune più orientale d’Italia, ricco di storia, leggende, miti e meravigliose spiaggie, ecco le principali attrazzioni e luoghi da vedere a Otranto se sei in vacanza nel Salento.

1.Il Centro Storico

otranto- centro storico

Il borgo vecchio di Otranto è da vedere assolutamente: l’atmosfera che si respira tra le srette vie lastricate e le casette bianche è rilassante e affascinante.

otranto- negozietti e mercatini nel centro storico

Ad ogni angolo c’è una stradina che ti porta in vicoli romantici e caratteristici, lungo la vie principali i negozi di souvenir, abbigliamento, artigianato locale, bar, ristorantini, gelaterie e tanto altro, sono aperti fino a tarda notte con i loro colori e profumi creano un’atmosfera magica.

In Piazza del Popolo si può vedere la Torre dell’orologio, un edificio storico del 1799  impreziosito dallo stemma cittadino.

otranto- ingresso dal porto nel centro storico  Tra localini e bar, si raggiunge la Porta a Mare, da qui, scendendo una lunga scala in legno, si arriva direttamente al porto.

porta a mare otranto scalinata

Percorrendo i viottoli del centro storico, ci sono ad angolo delle casette, le grosse palle di marmo che catapultavano i turchi dalle bombarde, sono li dal 1480, anno in cui ci fu il sacco di Otranto.

2.Il Castello Aragonese

cosa vedere a otranto

 

Il Castello Aragonese, si trova all’ingresso del paese. E’ possibile visitare con una visita guidata o con un biglietto unico, i sotterranei, le torri, le stanze interne dove ci sono musei e mostre molte interessanti.

3.Cosa vedere a Otranto-La Cattedrale

cattedrale - otranto

La Cattedrale di Otranto è da visitare assolutamente, ricca di storia, nel suo interno sono racchiusi i resti degli 800 martiri, nella navata centrale si può ammirare il famosissimo pavimento a mosaico completamente integro, da vedere anche la cripta nei sotterranei.

4.La Chiesa Bizantina di San Pietro

chiesa bizantina di otranto

Nel borgo antico di Otranto si trova la piccolaBasilica Bizantina di San Pietro con stupendi affreschi sovrapposti, un piccolo gioiello che si può raggiungere da Piazza del Popolo attraverso una scala.

5.Le antiche Mura e la Torre Matta

le mura del castello di otranto viste dal mare

Si può vivere l’esperienza affascinante di camminare sulle antiche e altissime mura che proteggevano Otranto, da un lato le mura si affacciano direttamente sulla vista spettacolare del mare e del porto, molto suggestivo è la passeggiata di sera con le luci che illuminano e si riflettono in acqua.

centro storico di otranto

La torre matta ha la particolarità di essere inserita all’interno del bastione che si affaccia sul mare, vi si accede facilmente da via Immacolata, subito dopo l’ingresso da Porta a Mare si gira a sinistra e si arriva in pochissimo tempo.

6.Cosa vedere a Otranto-Porta Alfonsina (Torre)

Porta alfonsina

La Porta Alfonsina, immette nello stupendo e suggestivo centro storico del paese. Il nome della Porta è dedicato al duca di Calabria, Alfonso d’Aragona, che liberò la città dall’invasione turca.

porta torre alfonsina
Una particolarità della Porta Alfonsina è l’apertura sulla parte superiore, da li si buttavano liquidi bollenti contro tutti quelli che tentavano di invadere la città. Successivamente furono costruite anche le torri Ippolita e Duchessa.

7.Porta Terra

porta terra otranto

8.Monumento agli eroi e ai martiri d’Otranto

monumento agli eroi e ai martiri d'otranto

Il monumento è stato Inaugurato il 3 dicembre del 1923 alla presenza del Principe Ereditario Umberto di Savoia,  ricorda la fiera resistenza dei cittadini di Otranto dall’assedio turco del 1480.

La città di Otranto in questo monumento è stata raffigurata come un’eroina che volge uno sguardo superbo e sprezzante verso il mare dal quale giunsero gli invasori Turchi. La donna stringe a sé la bandiera e la croce, simboli di patriottismo e di fede che gli otrantini avrebbero difeso con il proprio sangue.

La statua è alta 3,70 metri circa e raffigura una donna avvolta da un ampio mantello, sul copricapo c’è lo stemma della città mentre sul mantello c’è lo stemma della Provincia di Lecce, il delfino che morde la mezzaluna turca.

9.Cosa vedere a Otranto-Lungomare degli eroi

lungomare degli eroi ad otranto

Il lungomare degli eroi si trova di fronte alla porta Alfonsina e si affaccia sul mare dove è possibile fare il bagno e il mare è quasi sempre piatto. La sera, il lungomare diventa luogo di piacevoli e rilassanti passeggiate.

Ogni prima domenica del mese, sul Lungomare degli Eroi, Largo Monumento e Largo Porta Terra si svolge il mercatino dell’antiquariato e dell’usato, di solito da aprile a dicembre, le bancarelle sono a disposizione tutto il giorno fino alle 9 di sera. (le date e lo svolgimento sono da verificare di anno in anno)

10.Santuario di Santa Maria dei Martiri

Il Santuario di Santa Maria dei Martiri è una chiesa di Otranto edificata sul Colle della Minerva, il luogo dove avvenne il martirio degli ottocento otrantini avvenuto il 14 agosto 1480.

Il Santuario fu ricostruito nel 1614 in sostituzione di uno precedente voluto da Alfonso d’Aragona, in ricordo del massacro che qui ebbe luogo. la chiesa si trova vicino al Convento dei Minimi, risalente al 1542.

In questo luogo si trovava anche la grande pietra usata dai turchi per decapitare gli otrantini che rifiuavano di convertirsi, la pietra successivamente, è stata spostata nella cattedrale.

11.Chiesa della Madonna dell’alto mare

La chiesa risale al 1600 ed è stata restaurata nel 1744, è realizzata ad una sola navata, anche se piccola e semplice la chiesa è molto cara agli abitanti di Otranto che onorano la Madonna con solenni festeggiamenti e con una suggestiva processione a mare nella prima settimana di settembre.

12.Spiagge di Otranto

spiaggia ad otranto

Poco distante dal centro storico di Otranto,  c’è una spiaggia di sabbia molto bella, il mare è sempre quasi calmo però molto affollata in estate.

spiaggia la punta otranto

La Punta è un’altra spiaggia che si trova praticamente nel centro abitato Otranto, in direzione dell’uscita nord dal paese verso i laghi Alimini

E’ un tratto di mare misto con sabbia e scogli bassi, anche i fondali sono bassi, adatti anche per i più piccoli. La spiaggia è circondata da una ricca vegetazione di macchia mediterranea.

13.Il porto di Otranto

cosa vedere a otranto il porto

Il porto di Otranto è costituito da un’ampia insenatura protetta in parte dal molo S. Nicola a tre bracci banchinati e numerosi pontili che si protendono dalla riva.
Il porto è situato proprio sotto alle mura della città vecchia ed è parte integrante del paesaggio stupendo di Otranto, in particolar modo di sera, quando le luci si accendono e si perdono a vista d’occhio nel mare.

14.Torre del serpe

torre del serpe otranto

Appena fuori Otranto, dalla zona del porto, si trova in prossimità della Baia delle Orte, la Torre del Serpe una delle tantissime torri di avvistamento collocate lungo la litoranea del Salento.

La Torre del serpe, oltre che a trovarsi in una zona spettacolare, tra terra, cielo e mare, è avvolta anche da numerose leggende che la rende ancora più suggestiva.

Si racconta che la torre risalga al periodo romano e che funzionava come faro, la leegenda narra che di notte mentre i soldati cadevano nel sonno, un serpente saliva ogni notte sulla torre strisciando lungo le pareti e beveva tutto l’olio della enorme lanterna e perciò la luce del fuoco si spegneva.

In questo modo i nemici non potendo contare sulla luce del faro, perdevano la rotta e molte volte si schiantavano sulla costa frastagliata.

15.Cava di bauxite

lago di bauxite- otranto (15)

La cava di bauxite si trova appena fuori da Otranto nelle vicinanze di Punta Palascia e del faro, non è naturale è la ex cava di una miniera dismessa che si è riempita con le infiltrazioni d’acqua . Il colore verde smeraldo dell’acqua, è dovuto alle sponde di terra rossa ricca di bauxite, il minerale da cui si ricava il ferro.

16.Punta Palascia e il faro

faro di punta palascia a otranto

Superato il laghetto di bauxite, in direzione di Santa Cesarea Terme, a pochi km di distanza, si trova Punta Palascia con il faro, il Capo d’Otranto, una delle cose da vedere a Otranto senza dubbio.

Punta Palascia è il punto più a est d’Italia, qui migliaia di persone si radunano la notte di San Silvestro per assistere primi all’alba, sul posto si possono fare escursioni e visitare il Faro, uno dei 5 più importanti del mediterraneo e godere di uno strabiliante panorama tra cielo e mare.

17.La Baia delle Orte

baia delle orte a Otranto

Sulla litoranea per Santa Cesarea Terme, appena fuori da Otranto si trova la Baia delle Orte, uno dei posti più selvaggi ed incontaminate del Salento, nelle vicinanze si trova anche la Torre del Serpe e il laghetto di bauxite.

18.Baia dei Turchi

baia dei turchi spiaggia ad Otranto

La Baia dei Turchi si trova a pochi chilometri da Otranto in direzione dei laghi Alimini,  è stata chiamata così perché sembra che qui sbarcarono i turchi per poi  invadere e conquistare il paese.

La Baia appartiene all’Oasi protetta dei Laghi Alimini, la sabbia è molto fine e bianca e il mare pulito e cristallino

Una parte di spiaggia è libera e l’altra parte è attrezzata privata, qui la natura è incontaminata, la pineta fa ombra naturale, l’acqua è bassa, ed è perfetta per famiglie con bambini.

19.I Laghi Alimini

laghi alimini otranto

I Laghi Alimini si dividono in Alimini Grande ed è di acqua di mare e Alimini Piccolo di acqua dolce.

Una volta i 2 laghi erano comunicanti da uno stretto canale, ora non più, sono stati divisi per preservare la fauna e la flora di entrambi, non sono balneabili e sono diventati zona protetta.

zona Protetta dal Fai, sono due laghi dell’entroterra salentino che una volta comunicavano tra di loro ma ora sono divisi. La particolarità di questi due laghi è che  I laghi non sono balneabili ma da qui è facile raggiungere la Baia dei Turchi e altre piccole calette balneabili.

20.Porto Badisco

porto badisco e la grotta dei cervi

 Porto Badisco è considerata una delle zone più belle del Salento, con scogliere, una piccola spiaggia di sabbia e un mare cristallino protetto dalle correnti.

Oltre ad essere una delle cose da vedere a Otranto, il piccolissimo borgo di pescatori è famoso anche per i ricci di mare, che qui vengono consumati crudi appena pescati.

Inoltre Porto Badisco è anche storia, qui negli anni 70 furono scoperte delle grotte preistoriche, un sito di particolare importanza, chiamato Grotta dei Cervi.

Come arrivare ad Otranto

Otranto si raggiunge in auto da Lecce con la litoranea che passa per San Cataldo o con la superstrada Lecce-Santa Maria di Leuca prendendo l’uscita di Maglie. Dalla stazione di Lecce partono i treni della compagnia Ferrovie Sud Est oppure gli autobus di Salento in Bus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *