come coltivare il biancospino

Come coltivare il biancospino: Crataegus oxyacantha

come coltivare il biancospino

Come coltivare il biancospino, dove piantare, cure, come riprodurre e potare, innafiature e concimazioni.

Il biancospino, Crataegus oxyacantha è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle Rosaceae, è un arbusto di medie dimensioni, molto decorativo.

La fioritura del biancospino che avviene tra Aprile e Maggio è incredibilmente suggestiva, la pianta può raggiungere i 3 metri di altezza.

I rami del biancospino ricadono su se stessi fino a toccare terra completamente fioriti, a me ricordano i fuochi d’artificio delle feste di paese.

Come coltivare il biancospino: cure

come coltivare il biancospino cure

Il biancospino è una pianta molto rustica, e non teme nemmeno gli inverni rigidi, sta all’aperto per tutto l’anno anche se in inverno perde le foglie.

  • Tenete presente quando dovete piantare il biancospino che ha bisogno di molto spazio per crescere e fiorire bene, è vero che si può potare ma l’effetto non è paragonabile alla pianta coltivata in piena terra.
  • Il biancospino predilige un posto a mezz’ombra o soleggiato.
  • Il terreno ideale è neutro, soffice e ben drenato.
  • Non ha bisogno di essere innafiato spesso specilmente se coltivato in piena terra.
  • All’inizio della primavera è bene potare la pianta per favorire una rigogliosa vegetazione e una fioritura compatta.
  • Durante la bella stagione concimare con un fertilizzante universale per fiori da diluire nell’acqua dell’innafiatura.

Come riprodurre il biancospino

come coltivare il biancospino terriccio

Il biancospino si riprodure per seme o per talea, prima dell’inizio della vegetazione si preleva una talea con più getti di gemme e si pianta in vaso.

Quando la pianta ha radicato bene, si può trapiantare in piena terra anche in autunno quando la vegetazione è ferma.

Come coltivare il biancospino: trapianto

  • Con la vanga si apre una buca abbastanza grande da contenere la pianta con il pane di terra.
  • Si aggiunge all’interno della buca del letame secco e un pò di terriccio fresco.
  • Bagnare con molta acqua.
  • Togliere la pianta di biancospino dal vaso e inserire nella buca.
  • Riempire la buca di terriccio e compattare bene tutto intorno alla pianta
  • Innafiare con l’innafiatoio con la rosetta a pioggia.

Lascia un commento