giardino

Coltivare i gerani: guida facile e consigli

come coltivare i gerani in vaso e in giardino

Coltivare i gerani in vaso balcone e giardino, come curare i gerani e quando piantare, come potare e concimare e riprodurre.

I gerani sono dei fiori molto resisenti, insieme alla lantana sono tra i pochi fiori che riescono a crescere bene anche nelle regioni dove il sole è molto forte.

Pelargonium, è questo il nome scientifico del geranio che comprende diverse varietà, tutte originarie dell’ Africa del sud.

Come coltivare i gerani

come coltivare i gerani in giardino

I gerani amano il sole, ne hanno bisogno per crescere e svilupparsi bene, tuttavia devi sapere che coltivare i gerani in vaso molto piccoli possono soffrire il caldo.

E’ bene usare dei vasi abbastanza grandi di terracotta e fare subito il rinvaso se la pianta inizia a dare segni di sofferenza come le foglie ingiallite.

Un buon sistema è quello di mettere il vaso, in un vaso più grande da coprire con della torba che farà da termoisolante.

Coltivare i gerani: come e quando piantare

 quando piantare i gerani

Il periodo migliore per piantare i gerani è in primavera, quando non c’è più rischio di gelate notturne, da tenere in considerazione anche il luogo in cui abitiamo.

E se ti stai chiedendo quando è il momento di rinvasare i gerani, la risposta è sempre in primavera, se hai esigenze particolari puoi farlo anche in autunno, quando le piante non sono in vegetazione.

geranio zonato

Coltivare i gerani in vaso o in piena terra?

Dipende dalla zona dove abiti, se vivi nel nord Italia o comunque dove l’inverno è molto rigido e freddo, devi coltivare i gerani in vaso, in inverno devi spostare i gerani in vaso, in luoghi riparati e luminosi.

Se vivi nel sud e in zone dove gli inverni sono miti, come nel mio caso, nel salento, puoi piantare i gerani in giardino, aiuole ma anche vasi per i balconi e le fioriere.

Concimare i gerani

Durante la bella stagione dalla primavera alla fine dell’estate, è consigliabile concimare i gerani con un fertilizzante liquido aggiunto nell’acqua delle innafiature.

Puoi concimare i gerani ogni 15 giorni, in questo modo ti assicuri una fioritura ricca e duratura,

Come innaffiare i gerani

I gerani hanno bisogno di avere il terriccio costantemente bagnato, sopratutto in estate e per i gerani coltivati in vaso.

Il momento migliore per innafiare i gerani è la sera dopo il tramonto, nel periodo di caldo intenso puoi innaffiare anche 2 volte al giorno.

Come potare i gerani

A primavera si potano i gerani, come la maggior parte delle altre piante da fiore, io non uso potare i gerani drasticamente ogni anno, dipende da come si presenta la pianta.

come potare i gerani

Ti faccio un esempio: quest’anno il mio geranio edera che ho piantato l’anno scorso in questa aiula a primavera si presenta rigoglioso e in piena forma, nonostante la nevicata senza precedenti che per la seconda volta in 3 anni ha colpito il salento.

quando potare i gerani

Non ho pensato minimamente a fare una potatura drastica, ho solo accorciato i rami troppo lunghi che già arrivavano a terra e potato la lantana che aveva troppi rami secchi e lunghi.

Con i rami tagliati del geranio edera, ho fatto le talee per nuove piante di geranio, come ti spiego più avanti.

geranio edera

Come riprodurre i gerani

come fare le talee di geranio

Se vuoi moltiplicare le piante di geranio per talea sappi che è un operazione facilssima, più semplice da fare che da spiegare.

Io di solito approfitto della potatura dei gerani per creare le nuove piantine da trapiantare poi quando saranno cresciute.

Come fare le talee di geranio: periodo migliore

Il periodo migliore per prelevare le talee di geranio è in primavera quando le piante iniziano a vegetare dopo il fermo invernale.

In questo periodo puoi effettuare la potatura e scegliere i rami migliori per fare le talee, assicurati che su ogni talea ci siano dei germogli.

Togli le foglie più grandi facendo attenzione a non staccare anche i germogli, poi inserisci le talee in vasetti con terriccio nuovo.

Non ci vorrà molto a vedere crescere le nuove piantine dalle talee di geranio e nel giro di 6-8 settimane anche i primi fiori.

come riprodurre i gerani

Terriccio per coltivare i gerani

Nonostante che i gerani siano delle piante molto rustiche e resistenti, hanno comunque bisogno di un terrenno adatto per la coltivazione.

Il terreno ideale per coltivare i gerani è leggermente acido, ma la cosa più importante è che il terriccio sia ben drenato e soffice.

Se abiti in città o non hai un grande giardino, ti conviene comprare del terriccio universale per piante da fiore.

Il mio giardino è grande e la terra qui è calcarea, quando devo mettere a dimora nuove piante di geranio ma anche altri tipi di fiori, dopo aver dissossato il terreno, inserisco della terra di bosco con substrato oppure torba.

In questo modo il terreno diventa perfetto per i miei gerani e gli altri fiori piantati in giardino, faccio la stessa cosa per le piante in vaso.

Posizione ideale per i gerani

I gerani amano il sole, non amano invece il vento, sopportano benissimo il sole cocente dell’estate in meridione, a patto che abbiano un terriccio ben drenato e acqua a volontà.

Ho notato una cosa, i gerani acquistati troppo presto e che quindi provengono da coltivazione in serra, hanno difficoltà a reggere il caldo estivo del salento.

Il mio consiglio, se vivete in zone dove l’estate è molto calda, di non piantare in piena terra e al sole diretto i gerani appena comprati, ma tenerli in vaso in una zona del giardino dove se occorre si possono spostare un pò all’ombra.

Superata l’estate, nella successiva primavera si pota e si rinvasa in piena terra, in giardino o in aiula, questo infatti, non succede per le piante riprodotte per talea che vegetano già abituate al clima.

Perchè i miei gerani non fioriscono?

Quando i gerani non fioriscono come dovrebbero, la causa è quasi sempre della posizione in cui sono collocate le piante dei gerani.

Come già detto, i gerani per svilupparsi e fiorire bene hanno bisogno del sole diretto, sposta le piante in un altro posto del giardino oppure i vasi in una posizione soleggiata.

Malattie e parassiti dei gerani

I gerani possono essere colpiti dalla muffa grigia, potete capirlo dalla presenza di macchie colo rosso-ruggine sulle foglie e diverse parti della pianta seccate.

I parassiti più comuni sono gli afidi bianchi e le cocciniglie, sopratutto del geranio odoroso. Bisogna intervenire subito eliminando le parti cotonose sulle foglie con un batuffolo di cotone e alcol denaturato, ma se l’attacco è molto esteso è meglio ricorrere a prodotti specifici.

Spero che il mio articolo ti sia stato d’aiuto per coltivare i gerani e che hai trovato risposte ai tuoi dubbi su come curare i gerani, questi meravigliosi fiori amici del sole.

altri articoli interessanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *