Home » Coltivare gli iris: caratteristiche cure e varietà

Coltivare gli iris: caratteristiche cure e varietà

coltivare gli iris

Come coltivare gli Iris, caratteristiche, cure e varietà per avere in giardino dei fiori meravigliosamente belli e colorati.

Gli Iris sono dei fiori stupendi, molto semplici da coltivare in giardino, aiuola e in vaso e regalano una splendida fioritura dai colori spettacolari ed è facile da coltivare, cresce bene in tutti i tipi di terreno e non ha bisogno di molto fertilizzante.

Coltivare gli Iris: caratteristiche

iris giaggioli

Gli Iris sono delle piante perenni rizomatose chaimate anche giaggioli che appartengono alla famiglia delle Iridaceae, la sua posizione ideale è in pieno sole o al massimo mezz’ombra, sopporta abbastanza bene la mancanza d’acqua.

L’Iris ha una fioritura che va da fine inverno a metà primavera, le piante hanno foglie lunghe e sottili di un bel colore verde brillante a seconda della varietà.

Iris: significato del nome

coltivare iris barbata

Il nome Iris deriva da Iride, la messaggera degli dei portatrice delle buone novelle, proprio per questo sono il simbolo delle “buone novelle”

Il significato nella mitologia greca del nome Iris significa “arcobaleno” ed è attribuito alla dea dreca Iris che era una una donna molto giovane alata che volava in alto nel cielo attraversando gli arcobaleni per consegnare i messaggi delle divinità greche agli uomini, era la figlia la figlia di un dio marino e della ninfa alata Elettra.

Sempre secondo la mitologia greca, il significato del nome Iris, è di buona speranza e buone notizie e l’augurio per un domani migliore dopo un periodo di molte difficoltà.

Iris: varietà

iris barbata

Esistono moltissime varietà di Iris, tutte hanno fiori stupendi e la particolarità di avere 3 petali interni eretti e 3 petali esterni ricadenti, tutte diverse per grandezza dei fiori, colori e specie.

L’Iris reticulata ha i fiori viola, alto massimo 20 cm, è perfetto per essere piantato in vaso, l’Iris hollandica fiorisce in primavera con bellissime fioriture lilla-blu, blu-gilalle, bianche-gialle ed hanno un leggero profumo molto gradevole, le piante sono alte circa 80/100 cm.

La varietà di Iris americani hanno un’altezza di circa 70 cm e crescono bene in terreni molto fertili e umidi con ph non alcalino, l’Iris pumila  è alto 30 cm.

Come coltivare l’Iris in giardino e in vaso

L’Iris è una pianta molto facile da coltivare, una volta messi a dimora i rizomi in autunno, non c’è molto altro da fare, queste piante non necessitano di cure particolari.

Il terriccio adatto a coltivare gli Iris è quello universale adatto a tutte le piante da fiore se si devono piantare in vaso, in giardino, in piena terra evitare solo i terreni troppo compatti e argillosi, l’ideale sarebbe mescolare della torba nelle zona dove si intendono piantare, non innaffiare eccessivamente, sopratutto in vaso, evitare i ristagni d’acqua.

Come piantare l’Iris

iris croatica

I rizomi degli Iris sono tra i bulbi da fiore da piantare in autunno per avere la fioritura a fine inverno e primavera, vanno interrati a circa 25 cm l’uno dall’altro e facendo in modo che la parte superiore del bulbo rimanga fuori dalla terra per almeno 1 cm per non compromettere la fioritura.

Se piantete gli Iris in giardino, interrateli in un punto dove hanno la possibilità di moltiplicarsi, in una soleggiata, luogo ideale, possono moltiplicarsi di anno in anno producendo fioriture spettacolari.

Dopo aver piantato gli Iris innafiate il terreno senza esagerare per non provocare ristagni d’acqua che potrebbero far marcire i rizomi e le piantine, non hanno particolari problemi di parassiti o funghi.

Iris: concimazione e cure

Si possono concimare gli Iris prima della fioritura, sopratutto se le piante sono coltivate in vaso o in aiuole ristrette.

Dopo la fioritura è bene tagliare via i fiori e le foglie seccate ma non tagliare l’intera pianta, si deve fare in autunno quando le piante saranno seccate completamente, si deve recidere solo la parte aerea della pianta lasciando il rizoma interrato, in questo modo la primavera successiva la pianta ricresce.

Come moltiplicare le piante di Iris

La moltiplicazione delle piante di Iris avviene per divisione dei rizomi e si può fare  in autunno-inverno ma se le piante sono coltivate in giardino, in piena terra, la moltiplicazione avviene spontaneamente e si svilupperanno sempre di più in larghezza occupando sempre più spazio dando vita a un prato fiorito di Iris.

Se invece si vogliono dividere i rizomi per piantarli in altri posti, questi devono essere tolti dal terreno, ripuliti e divisi con un coltello ben affilato, assicurandosi che ogni pezzo di rizoma tagliato abbia almeno una gemma e delle foglioline.

Leggi anche

Come coltivare i Tulipani

Ortensia: come coltivare in vaso e giardino

Ranuncoli: come coltivare in vaso e giardino

Gerbera: come coltivare in vaso e girdino

Dimorfoteca: coltivazione e cure

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *