Home » Anemone- coltivazione-cure-varietà

Anemone- coltivazione-cure-varietà

come coltivare anemone

L’Anemone è una pianta bulbosa che appartiene alla famiglia delle ranuncolaceae, ha origini in Europa, Asia, Sud Africa e Sud America.Di varietà ne esistono davvero tante, spontanee in boschi, prati e montagne e varietà coltivate ibridi.

Il nome Anemone deriva dal termine greco Anemos che significa vento, il filosofo e botanico greco Teofrasto le attribuì questo nome per il tremolio delle foglie dei fiori ad ogni piccolo soffio di vento, fu sempre lui ad attribuire all’Anemone 3 grandi categorie; l’Anemone montano, il pratese e il sativo.

In latino il nome Anemone ha un altro significato e cioè soffio vitale per via della delicatezza dei fiori e della breve durata della fioritura.

Leggi anche → Come coltivare gli iris

Come coltivare gli anemoni

anemoni coltivazione

  • La gran parte delle varietà di anemone cresce molto facilmente sia in giardino che in vaso.
  • I tuberi devono essere messi a dimora a inizio autunno per avere la fioritura a inizio primavera e si devono piantare in primavera quelli a fioritura estiva, piantare ad una profondità di 5 cm circa.
  • il terreno ideale è soffice e ben drenato, ricco di sostanze organiche, per la coltivazione in vaso, utilizzare terriccio universale per fiori con aggiunta di torba.
  • I tuberi appena piantati non devono essere innaffiati, la vegetazione inizierà quando il terreno sarà naturalmente bagnato dalle piogge, solo i bulbi piantati in primavera dovranno essere innaffiati regolarmente e senza ristagni d’acqua.
  • Alla fine della fioritura, quando le piante saranno completamente seccate, è bene estrarre i tuberi dal tarreno e farli essiccare in un luogo fresco e asciutto.
  • E’ possibile riprodurre l’Anemone anche dai semi, in appena 1 anno e mezzo, le piante saranno già in grado di fiorire, la moltiplicazione delle piante avviene anche tramite i rizomi laterali.
  • La posizione ideale per la maggior parte delle varietà di Anemone, è a mezz’ombra, non amano il caldo torrido ma nemmeno il freddo.
  • Una cosa importante invece, è quella di scegliere una posizione riparata dal vento, si rischia la fioritura irrimediabilmente rovinata.
  • Bisogna concimare le piante di Anemone regolarmente con fertilizzante organico naturale o liquido per piante da fiore almeno 2 volte al mese.
  • Durante la fioritura, è meglio aumentare le innaffiature anche perchè il clima inizia ad essere più caldo e asciutto.

Coltivare l’anemone in vaso

anemone ranuncolacee

La coltivazione in vaso è possibile ma i vasi devono essere di misura adeguata, le piante avranno bisogno di spazio sia in larghezza che in altezza.
Per evitare i ristagni d’acqua, si consiglia di mettere sul fondo del vaso, dei cocci di vasi di terracotta con la parte tondeggiante verso il basso, in modo da favorire il deflusso d’acqua, in alternativa si possono utilizzare uno strato di argilla espansa, il rinvaso si deve fare in primavera ma prima della fioritura.

Varietà di anemone più conosciute

anemone varietà

  • anemone nemorosa, che fiorisce in primavera, nei sottoboschi i cui fiori possono essere bianchi, bluastri o rosa
  • anemone japonica, che fiorisce tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno
  • anemone coronaria, una qualità coltivata per la produzione i suoi fiori, resistete al freddo, i cui fiori, molto numerosi, possono essere semplici o doppi e di vario colore: bianco, rosso, blu, violetto
  • anemone fulgens dai fiori di colore rosso sgargiante.

Immagini di Anemone

anemone Honorine Jobert
anemone Honorine Jobert
anemone primaverile
anemone primaverile

anemone giapponese hybrida

anemone giapponese serenade
anemone giapponese serenade
anemone del pavone
anemone del pavone

anemoni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *