Home » Agapanthus come coltivare (agapanto)

Agapanthus come coltivare (agapanto)

agapanthus-agapanto

Agapanto o Agapanthus, è una pianta straordinaria, originaria dell’Africa Meridionale, i suoi grandi fiori azzurri inondano di colore giardini e aiuole, scopri come coltivare l’Agapanto facilmente, come curarlo, il tipo di terreno adatto e le più belle varietà e ibridi.

La prima volta che ho visto gli Agapanthus, sono rimasta senza parole, nonostante amo tantissimo i fiori, non avevo mai notato questo tipo di piante bulbose dalla fioritura straordinaria, o forse, non ne avevo mai visti tanti insieme e così straordinariamente rigogliosi e con fiori giganti che spuntavano da ogni parte delle lunghe foglie verdi e abbondanti.

E così ho chiesto alla proprietaria di casa il nome dei stupendi fiori cercando di ricordarlo in ogni modo, Agapanthus, mi disse la signora, con gli occhi che le brillavano, fiera e orgogliosa.

L’Agapanthus è una bulbosa che appartiene alla famiglia delle liliaceae, la stessa degli gigli, i fiori, nelle sfumature del blu, azzurro e bianco, sono delle corolle campanulate riunite in cima allo stelo carnoso in ombrelle che possono raggiungere anche i 20 cm di diametro e lo stelo 1 150 cm di altezza, le foglie di colore verde scuro, sono nastriformi e lunghe circa 70/80 cm e se non bastasse la sua bellezza si può anche conservare trasformandoli in fiori secchi.

Nella nostra penisola è consuetudine coltivare l’Agappanthus in vaso, ciò consente la dove il clima sia rigido d’inverno con gelate e forti nevicate di spostare le piante in zone riparate ma la delimitata area a disposizione delle radici essendo limitata, non consente la produzione di esemplari molto sviluppati.

Nelle zone del sud costiere e in zone dove il clima è piuttosto mite, la coltivazione in piena terra è la soluzione ideale per avere grandi e stupende fioriture anche perchè gli ibridi di Agapanto sono abbastanza rustici e sempreverdi.

Infatti gli Agapanthus hanno bisogno di un posto in pieno sole per almeno metà della giornata e alcune ore di ombra sopratutto nelle zone sulle coste dove il caldo in estate è intenso.

Agapanthus: terreno ideale

agapanthus terriccio

Il terreno ideale è ricco di sostanze nutritive, soffice e ben drenato, si può aggiustare qualsiasi tipo di terreno aggiungendo torba, stallatico naturale o sabbia.

Altri fiori bellissimi →hippeastrum come coltivare

Quando piantare l’Agapanto

agapanthus quando piantare

I rizzomi di Agapanto vanno messi a dimora in primavera a circa 6/7 cm di profondità e almeno 50 cm distanti uno dall’altro, tenendo conto che la crescita delle piante è molto veloce e anche la moltiplicazione dei rizomi.

Irrigazioni

agapanthus irrigazioni

l’Agapanto non ha bisogno di continue irrigazioni, al contrario, i ristagni d’acqua sono dannosi per le radici perchè soffrono con l’umidità che può provocare il marciume radicale.

Anche durante i mesi estivi l’irrigazione deve servire solo a non far indurire troppo il terreno, quindi niente innafiature giornaliere e con moderazione.

Concimazioni

agapanthus concimazioni

Le piante di Agapanto non hanno bisogno di molto concime, basta aggiungere al momento dell’impianto in terra, un buon fertilizzante a rilascio lento e successivamente durante la fioritura si può somministrare ogni mese un concime liquido universale per fiori.

Coltivare l’Agapanthus in vaso

coltivare agapanthus in vaso

  • Prima cosa fondamentale, la scelta del vaso che deve essere abbastanza grande sia in larghezza che in altezza.
  • Preparare il terriccio con un misto di tericcio universale, torba o sabbia, se avete a disposizione un giardino, potete usare anche una parte della stessa.
  • Sul fondo del vaso aggiungere dei cocci di vaso di terracotta oppure uno strato di argilla espansa per una buon effetto drenante.
  • Aggiungere una parte di terra, almeno fino a metà, posizionare i rizomi di Agapanto distanziati tra loro e coprire con il terriccio rimasto e poi coprire con il resto della terra compattandola bene.
  • Innaffiare bene senza esagerare, le irrigazioni successive devono essere effettuate quando nel sottovaso non ci sarà più acqua.

Come riprodurre e moltiplicare l’Agapanthus

agapanthus come riprodurre

I metodi utilizzati per riprodurre l’agapanto sono la divisione dei rizzomi e la semina.

Divisione dei rizzomi

Come già detto prima, l’Agapanto si riproduce e si moltiplica automaticamente con l’espandersi dei rizomi, se volete riprodurre altre piante in posti diversi è semplice, in autunno quando la vegetazione è ferma, si possono estrarre i rizomi, togliere le foglie e farli seccare e poi procedere alla divisione degli stessi.

Oppure se non volete perdere la pianta madre, tagliare una parte del rizzoma senza estrarlo dal terreno ma scavando una piccola buca intorno alla pianta.

Riproduzione con la semina

Riprodurre l’Agapanthus attraverso i semi è possibile ma sappiate che ci vorrà molto tempo prima di vedere la pianta adulta con le fioriture, anche alcuni anni, ecco come fare:

I semi si devono raccogliere dai fiori dopo la fioritura e la primavera successiva si seminano in cassette o contenitori di polistirolo appositi un substrato di terriccio e torba o sabbia.

Coprire le cassette con un vetro oppure con un telo per garantire una temperatura costante e la giusta umidità.

Quando il tempo lo permette, si possono scoprire e quando le piantine saranno abbastanza grandi da essere maneggiate si potranno rinvase singolarmente, questo all’incirca dopo 30 giorni dalla semina.

Potatura

L’Agapanthus non ha bisogno di potature, ha bisono solo di essere mantenuto pulito togliendo eventuali foglie secche e tagliare i fiori appassiti.

Quando fioriscono gli Agapanthus

agapanto fioritura

La fioritura inizia a Giugno o Luglio a seconda del clima in cui si vive, i colori dei fiori blu, azzurri e bianchi regalano un’esplosione di colori per tutta l’estate con doppie fioriture su ogni stelo.

Malattie e parassiti

Gli Agapanto sono delle piante molto resistenti e difficilmente vengono attaccate da parassiti, muffe o altre malattie, evitare solo di annaffiare esageratamente per evitare i ristagni d’acqua e il marciume delle radici.

Alcune varietà di Agapanthus

agapanthus varietà

Conoscere le varietà di Agapanthus e sapere le differenze nelle caratteristiche ci permette di capire quale sia la migliore da coltivare nell’ambiente in cui si vive.

Agapanthus Africanus

agapanthus africanus

E’ la varietà più grande sia come grandezza della pianta che come altezza dello stelo del fiore e anche come dimensione, può superare tranquillamente 150 cm di altezza, è sempreverde e i fiori sono del classico colore blu chiaro, fiorisce da Luglio.

Agapanthus Praecox (precoce)

agapanthus precoce

E’ alto circa 60/70 cm al massimo con delle sotto varietà di appena 40/50 cm, il colore dei fiori è il classico azzurro e le fogie verde intenso, è una varietà molto delicata che teme il freddo e vegeta bene solo a sud nelle zone con clima mite.

Leggi anche → Come coltivare i tulipani

Agapanthus bianco

agapanthus bianco

Sono meno frequenti da vedere, i fiori possono essere bianchi oppure bianco rosato o bianco violetto, si tratta di incroci e ibridi abbastanza resistenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *