Home » Come fare il lievito madre in casa

Come fare il lievito madre in casa

come fare il lievito madre in casa

Come fare il lievito madre, la pasta acida ottenuta dalla fermentazione di farina e acqua, con varianti allo yogurt e miele.

Il lievito madre è un lievito naturale ottenuto dall’acidificazione dei batteri e lieviti che si formano nell’impasto di acqua e farina, in poche parole dalla fermentazione del composto.

Con il lievito madre e la lenta lievitazione, il pane fatto in casa, le pizze e tutti i lievitati sono più digeribili e più buoni, i prodotti si conservano più a lungo.

Come fare il lievito madre?

Ci sono molte ricette su come fare il lievito madre, la più semplice di tutte si fa con 2 soli ingredienti: acqua e farina.

Per preparare la pasta acida avete bisogno di 100 gr di farina e acqua quanto basta, impastate in un piccolo recipiente di vetro la farina e l’acqua appena tiepida, aggiungetela poco per volta fino a quando si ottiene un impasto molto morbido ma non troppo appiccicoso.

Formate una palla con il composto e ponetelo in una ciotola di vetro oppure un vasetto, coprite il contenitore con la pellicola trasparente e un panno di cotone pulito per 48 ore.

Trascorso questo tempo l’impasto inizierà a gonfiarsi fino a diventare il doppio del volume, quindi aggiungete 100 gr di acqua tiepida e farina quanto basta per avere la stessa consistenza di prima.

Riponete il nuovo impasto in una ciotola o vasetto più grande e coprite come spiegato prima, tenete a lievitare altre 48 ore in un ambiente tiepido e lontano da correnti d’aria.

Trascorso il tempo, la pasta acida naturale, cioè il lievito madre, è pronto per essere impastato con la farina e gli altri ingredienti per fare il pane o la pizza.

Come rinfrescare il lievito madre

Una volta che avete fatto il lievito madre, non avete più bisogno di acquistarlo, basta semplicemente rinfrescare la pasta acida almeno 1 volta a settimana, come? Ogni volta che impastate il pane o la pizza dovete staccare un pezzo di impasto lievitato pronto per essere infornato e riporlo in un vasetto di vetro a chiusura ermetica in un luogo fresco e al buio fino a quando si deve utilizzare nuovamente.

Dovete solo rispettare il tempo massimo di una settimana tra una rinfrescata e l’altra altrimenti la pasta acida perderà progressivamente il potere lievitante.

Lievito madre con lo yogurt

In alcune ricette troverete lo yogurt al posto dell’acqua, in percentuali uguali: 200 gr di farina 00 e 200 di yogurt magro, per i rinfreschi successivi si deve utilizzare comunque l’acqua e non più lo yogurt.

Pasta madre con miele

Gli ingredienti che servono sono 200 g di farina, 1 cucchiaino di miele, 100 g di acqua tiepida, la preparazione è uguale alle altre varianti, si versa la farina in una ciotola di vetro, si aggiunge il miele e l’acqua tiepida e si mescola fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.

Trascorse le 48 ore l’impasto sarà raddoppiato e si aggiunge altri 200 gr di farina e 100 gr di acqua tiepida, si impasta nuovamente e si rimette a riposare per altre 48 ore in un contenitore pulito di vetro o un vasetto coperto da pellicola e canovaccio.

Come sostituire il lievito di birra con la pasta madre

Tenete conto che la lievitazione con il lievito madre è molto più lenta rispetto al lievito di birra, a volte conviene impastare il giorno prima oppure si devono triplicare i tempi, tipo dalla mattina alla sera.

Per la quantità di lievito da sostituire bisogna considerare 300 gr di pasta madre per 800/1 kg di farina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »